LogoCarnevale

 

 

L’ASSOCIAZIONE

L’Associazione Carnevale canturino è stata costituita il 13 novembre 1996 presso lo studio del notaio Piercarlo Colnaghi.
I soci fondatori furono Maurizio Guglielmetti, Maurizio Braga, Antonella Colzani, Franco Cattaneo, Margherita Volontè, Virginio Pagani, Alessandro Mascheroni, Guglielmo Marelli, Fabio Cancelli, Lino Roccaro.
Il primo Presidente del Consiglio di amministrazione e dell’Associazione fu Maurizio Guglielmetti che ha visto rinnovato l’incarico fino al settembre 2012, quando si è dimesso dall’incarico.
L’attività si è svolta con costante impegno negli anni mantenendo la tradizione carnevalesca canturina.
I carri allegorici venivano realizzati in vari siti, in particolare nel capannone ex-Stecav di via Como
Alcuni anni fa l’Amministrazione comunale ha realizzato e dato in affitto all’Associazione parte di un capannone in via Caduti di Nassirya che è diventato il “Centro costruzione carri – La bottega di Truciolo”.
Ogni anno i gruppi storici di soci presentano i loro progetti di carri che vengono approvati dal Consiglio e poi realizzati durante i mesi autunnali e invernali.
Ci sono poi numerosi soci non impegnati nella costruzione dei carri ma che condividono le finalità dell’Associazione e si impegnano nei vari momenti dell’attività: realizzazione sfilate, preparazione manifestazioni, convegni, ecc.
Nel settembre 2012 è stato eletto presidente Fabio Frigerio con vice-presidente Carluccio Cattaneo, altri membri del C.d.A. erano Roberto Frigerio, Maurizio Guglielmetti, Elisabetta Gaffuri, Antonio Molteni, Angelo Robbiani.
Nell’aprile 2015 è stato rinnovato il Consiglio per il triennio 2015/2017
i componenti sono: Fabio Frigerio presidente, Lino Arnaboldi vice-presidente, Silvano Cozza, Roberto Frigerio, Elisabetta Gaffuri, Rolando Radice, Stefano Traversa.
Nell’assemblea del 19/4/2018 è stato eletto il consiglio direttivo per il periodo 2018/2020, sarà composto da Fabio Frigerio (presidente), Lino Arnaboldi (vice-presidente), Elisabetta Gaffuri (segretaria), Fabio Cancelli, Giordano Cappelletti, Matteo Colombo e Angelo Frigerio