LogoCarnevale

 

LISANDRIN

Sulle ceneri di un altro gruppo storico del carnevale degli anni ’50, “La Reverzina”, nasce nel 1975 il gruppo Lisandrin, nome che deriva dal rione di appartenenza. Inizialmente composto da sette/otto amici del rione che decisero di partecipare al rinato Carnevale Canturino. Durate gli anni ’70/’80 il carro dei Lisandrin è stato realizzato in luoghi diversi, inizialmente nelle corti del rione, poi con una struttura mobile ed infine nell’ex area Stecav in compagnia di altri gruppi. Negli anni ’90 a causa di un disaccordo con la Pro Cantù, che era l’organizzatore del carnevale di quegli anni, il gruppo partecipò al carnevale non con il carro, ma con le mascherate, in segno di protesta. Tutto questo in attesa che venisse firmata la costituzione della Associazione Carnevale canturino nel 1997. Nel palmares della storia del gruppo la soddisfazione di vincere 11 volte il Carnevale di Cantù, oltre agli innumerevoli secondi e terzi posti. Inoltre i carri del Lisandrin hanno avuto numerose partecipazioni nei vari carnevali della zona, e fra l’altro un primo posto nel 1999 al Carnevale di Chiasso. Attualmente il gruppo è formato da quattordici ultra sessantenni che, sfruttando il tempo a loro disposizione e la passione, si divertono a dare filo da torcere ai gruppi più giovani.

Carro 2019

NON SE NE PUÒ PIÙ! RE CARNEVALE, PENSACI TU!

 

 

Carro 2018

IN UN MONDO CHE… NON CI VUOLE PIÙ

I campioni uscenti non hanno puntato sui mille colori che caratterizzano il carnevale, ma su quello che li racchiude tutti, il bianco. Un bianco luminoso, accecante, quello dei ghiacciai che si stanno sciogliendo per colpa del riscaldamento globale e dell’inquinamento e quello del manto degli animali che su quei ghiacci vivono, sempre più con fatica. Foche, orsi polari, lepri e un’imponente tigre, tutti con la pelliccia candida: sono loro i protagonisti dell’opera. Maestosi, sembrano voler rimproverare chi che sta distruggendo l’ecosistema. Il Lisandrin si interroga sul futuro, se le cose non cambieranno, e su un presente che vede tanti esseri viventi soffrire per colpa delle scelte scriteriate dell’uomo.

Carro 2017

IL BALLO DELLE MASCHERE

La maschera è la protagonista assoluta del carro. Enormi maschere dominano il carro e si muovono a suon di musica. Non un ballo in maschera ma “il ballo delle maschere” che cambiano aspetto grazie alla luce che scivola sulle note e sui loro profili. La coreografia è giocatasui toni del bianco e dell’argento che esalta le tinte brillanti delle maschere