LogoCarnevale

 

IL CORIANDOLO CANTÙ

Il gruppo nasce da una compagnia di amici che frequentavano il Bar 45 Giri di Cantù. Questo gruppo, precedentemente al 2008, aveva partecipato per 4-5 anni con un proprio carro alla festa dei Magnan, ma con questo mezzo non potevano partecipare alla sfilata del Carnevale di Cantù. Nel 2008, volendo fare anche queste sfilate e grazie alla disponibilità di un rimorchio, decidono di iniziare a costruire un carro per questo scopo; la prima sfilata a cui partecipano è quella del 2009. Questa partecipazione è iniziata come un “gioco” (i fondatori pensavano di partecipare solo un anno), invece la storia continua ed oggi sono parte integrante dell’associazione Carnevale canturino. I cinque amici della prima ora erano Filippo, Andrea, Matteo Colombo, Matteo Marelli e Marco, poi negli anni si sono anche aggiunti Attilio, Angelo e Alessandro. In questi primi sette anni di partecipazione non sono mai saliti sul podio, ma questo gruppo non demorde e dopo questi anni di esperienza non negano che nel 2017 puntano a qualcosa in più. Il nome di questo gruppo è stato scelto da Andrea che si è ispirato ad una canzone del Carnevale di Viareggio. La sua proposta è stata convincente ed è stata approvata anche dal resto del gruppo.

Carro 2018

LACRIME DI GHIACCIO

I ghiacciai si stanno sciogliendo..il nostro pianeta si sta ribellando. E l’uomo che fa?
Questo è il tema ecologico che ispira il carro 2018 degli amici del Coriandolo con la consulenza del maestro Emilio Cinquini.
L’innalzamento delle temperature sta lentamente ma inesorabilmente sciogliendo i ghiacci che coronano il nostro pianeta. Sul carro allegorico troviamo uno scenario artico: un grosso blocco di ghiaccio sta a rappresentare il grande ghiacciaio protetto da due mastodontici orsi polari, guerrieri guardiani della natura.
In questo scenario si muove la figura di un giovane Pierrot in lacrime a raffigurare la coscienza umana che si ritrova a piangere, spettatrice di tanto scempio.
RIFLETTI UOMO..NON VERSARE LACRIME DI GHIACCIO !

Carro 2017

(con la collaborazione di STUDIO VIOLET)

FAR WEST ALL’ITALIANA

In un ipotetico Far West italiano del 2017 i Cowboys, ovvero il popolo italiano, partono all’assalto della banca, lo Stato italiano, che ha intascato questi soldi. Sopra il tutto svetta Renzi, maggiore artefice di questo latrocinio, immerso tra le banconote degli italiani.